Yeonju Sung, giovane artista coreana di Seoul, presenta “Wearable Foods”. Una serie di raffinati e mimetici abiti fatti di frutta e verdura.
Yeonju Sung affronta il rapporto moda/cibo in una modalità in cui il corpo dell’opera sembra contenere l’esposizione di tracce di identità e dei segni di un ‘rivestimento’ che certo abito non è. Una serie ‘glamour’ di corpi assenti, svuotati, impalpabili.

Corpi come costruzioni, modificazioni, alterazione, come assenza dal sé, come luogo di realizzazione di una ibridazione potente che mescola e confonde materie e materiali,speci e immagine. Il punto di partenza è la non indossabilità e la non commestibilità di questi ‘oggetti-prototipi-immagini’, che costituiscono una categoria di riflessione e di critica, forme e assemblaggi che non sono più prodotti alimentari e non saranno mai oggetti di moda.

E in questo non essere più e non essere mai, certamente ogni immagine porta con se anche il destino inevitabile della decomposizione, la percezione delle molteplici forme e sembianze che possono assumere, le alterazione,e le coordinate di esplorazione di limiti e risorse, che lasciano immaginare come queste creazioni contengano già in se stesse il destino della deperibilità.

L’artista sarà presente al vernissage.

Vernissage 27 marzo ore 18

Studio Akka
Via Pietro Custodi, 8 (interno cortile) – Milano
Orario: mar-sab. 15-19, mattina su appuntamento
Ingresso libero

Annunci